Abruzzo e Molise

Diamanti grezzi della nostra bella Italia

————————
7 – 12 giugno 2021

Durata: 6 giorni, 5 notti

Partenza da: Torino

Itinerario: Montepulciano, Civitella del Tronto, Gessopalena, Roccascalegna, Costa dei Trabocchi, Castelpetroso, Pietrabbondante, Agnone, Sorgenti del Fiume Verde, Guardiagrele, Trivento, San Vincenzo al Volturno, Isernia, Vasto

Quota base individuale: euro 1.310,00

Persone per gruppo: minimo 15, massimo 20

Tempo massimo prenotazione: 26 marzo 2021

Siamo pronti a scommettere che sono davvero pochi i nomi che riconoscerete nelle tappe che vogliamo proporvi in questo itinerario che vi porta alla scoperta di Abruzzo e Molise. Eppure vi assicuriamo che meritano il viaggio. Questo viaggio è un scendere speleologico nella parte più intima della nostra penisola. Nella sua storia fatta di piccoli borghi e tradizioni antiche. Per lasciarsi affascinare dall’amore e dalla cura verso i paesaggi e l’arredo urbano. Per lasciarsi intenerire dalla umile tenacia che sta nei gesti ripetuti fino a diventare abitudini antiche. Per lasciarsi inebriare nei meandri di sapori e gusti semplici di una cucina piena di sfumature.

Abbiamo scelto per voi un’ospitalità lontana dal caos delle città.
L’hotel Gabri, moderno 4*, sorge nel mezzo di un bellissimo giardino e offre camere arredate in modo elegante e moderno, insonorizzate e climatizzate, dotate di Tv satellitare, Wi-fi, cassetta di sicurezza e balcone panoramico.
L’hotel è noto anche per la cucina in cui chef qualificati vi delizieranno con ricette creative preparate con ingredienti genuini e di qualità certificata, arricchite dai sapori della tradizione abruzzese e mediterranea.

HOTEL Gabri Park ****
Via Sandro Pertini, 60, 66050 San Salvo CH
+39 0873 347 210
http://www.gabriparkhotel.it/it

Programma completo

Questa pagina non è stampabile. Per avere una copia del programma via e-mail
compila il form di richiesta informazioni oppure contattaci ai nostri recapiti.

Giorno 1 – lunedì 7 giugno 2021

Torino / Civitella del Tronto (670km) / San Salvo (157km)

Ritrovo dei partecipanti a Torino in Corso Bolzano e incontro con l’accompagnatore CTC. Sistemazione sul bus riservato per la partenza verso la nostra prima destinazione: una cantina di un’azienda agricola per uno spuntino leggero e per degustare il Montepulciano d’Abruzzo, una delle migliori produzioni DOC della Regione.
Proseguimento quindi per raggiungere Civitella del Tronto.
Avete mai provato a ragionare dal punto di vista degli sconfitti? Questa fortezza, fra le più grandi in Europa, ve ne da la possibilità. Qui la resistenza borbonica ha ceduto all’avanzata inarrestabile dei Savoia. Qui gli eventi del Rinascimento vanno letti in un’ottica capovolta. Ma partiamo da principio. Dalla dominazione Asburgica che costruisce la fortezza e poi la passa ai Borboni. Questi lottano strenuamente prima contro i Francesi e poi contro i Piemontesi. La storia avanza e l’Unità d’Italia si compie. Dal 1861 la Fortezza viene lasciata a se stessa. Oggi la struttura è nuovamente visitabile e offre camminamenti coperti, cisterne e vaste piazze con i resti di Palazzi e Chiese. Bellissimo il panorama che si gode dalla Fortezza a partire dal vecchio incasato sottostante con le singolari case-forti (Civitella del Tronto aderisce al circuito “I Borghi più belli d’Italia”), per proseguire con i massicci del Gran Sasso, della Laga, della Maiella, dei Monti Gemelli fino al Mare Adriatico.
Terminate le visite si arriva in hotel per la sistemazione nelle camere riservate, la cena e il pernottamento.

Giorno 2 – martedì 8 giugno 2021

San Salvo / Gessopalena (70km) / Roccascalegna (7km) / Costa dei Trabocchi / San Salvo

Prima colazione e partenza per l’entroterra frentano per raggiungere l’antica cittadina di Gessopalena chiamata anche Preta Lucente per il fatto che le sue case sono interamente scavate nella pietra gessosa del monte su cui sorge e che presenta venature di quarzo che fanno splendere il paese di una luce particolare quando accarezzato dai raggi del sole. Lo spettacolo è di grande bellezza. Proseguimento quindi per raggiungere Roccascalegna, uno dei borghi più suggestivi di tutto l’Abruzzo. Sorge a strapiombo su uno sperone roccioso che domina minaccioso il paese. Attorno al castello si addensano fosche storie di sanguinari feudatari e inquietanti leggende di spettri.
Pranzo leggero presso un agriturismo con cucina tipica abruzzese.
Nel pomeriggio si percorre la costa nel tratto particolare denominato Costa dei Trabocchi. In un ambiente naturale caratterizzato da scogliere rocciose, piccole calette e campi coltivati che finiscono direttamente nel mare si trovano sopra alte palafitte le macchine da pesca dette trabocchi. Si tratta di una struttura architettonica molto antica sopravvissuta in pochissimi posti nel Mediterraneo. Questo tratto di costa che ne ha conservate parecchie è stato inserito nella lista dell’Unesco.
La cena è prevista in un ristorante del Trabocco. Rientro quindi in hotel per il pernottamento.

 

Giorno 3 – mercoledì 9 giugno 2021

San Salvo / Castelpetroso (80km) / Pietrabbondante (30km) / Agnogne (15km) / San Salvo (70km)

Prima colazione. Partenza per Castelpetroso. Qui visitiamo la Basilica di Maria Santissima Addolorata di Castelpetroso. La Chiesa internamente è in perfetto stile gotico e fa iniziare la sua storia dal 22 marzo 1888 quando per la prima volta la Vergine appare sul luogo della sua costruzione a due contadine del luogo mentre cercavano una pecora che si era smarrita. Il 26 settembre dello stesso anno, l’allora vescovo di Bojano si reca sul luogo dell’apparizione e ha anche lui la visione. Così, inizia la costruzione di quella basilica che solamente nel 1975 viene consacrata. Oggi è meta di pellegrinaggio da ogni angolo dell’Italia.
Si prosegue quindi con la visita dell’area archeologica “Bovianus Vetus” di Pietrabbondante. Il piccolo borgo è addossato alle “Morge”, punte di roccia nuda nei pressi del monte Saraceno ricoperto da boschi che proteggono importanti mura megalitiche. Oltre alla bellezza del paesaggio montano caratterizzato da pianori e valli con diffuse aree boschive di conifere e latifoglie, il paese è famoso per l’importantissima area archeologica con le rovine risalenti ai Sanniti. Si tratta di un antico e fiero popolo che occupava il territorio molisano prima dell’affermazione del dominio di Roma.
Pranzo presso un caseificio che produce formaggi tipici della tradizione della transumanza dal 1662.
Pomeriggio dedicato alle visite di Agnone. È un borgo dell’Alto Molise ricco di opere d’arte. Qui si coniuga la storia con il fascino di una tradizione campanaria unica al mondo. Sommiamo inoltre la ricca cultura enogastronomica a un passato artigiano d’eccezione. Camminando lungo i viottoli del centro storico non è raro incontrare antiche botteghe che un tempo erano la casa di fabbri, calzolai e orafi. Visita alla più Antica Pontificia Fonderia di Campane del mondo con la spiegazione di un esperto artigiano sulle diverse fasi di lavorazione delle campane con le antiche tecniche della fusione del bronzo.
Terminate le visite si torna nei pressi dell’hotel. Cena in ristorante e pernottamento.

Giorno 4 – giovedì 10 giugno 2021

San Salvo / Sorgenti del fiume verde / Guardiagrele (80km) / San Salvo

Prima colazione. Partenza per le sorgenti del Fiume Verde luogo di suggestiva bellezza ricco di limpide acque che convergono in ruscelli e cascate creando un paesaggio fiabesco. Nella zona dei pastifici Abruzzesi De Cecco, Del Verde e Cocco, santuari delle paste che ci hanno resi famosi nel mondo. Pranzo light presso un’azienda agrituristica dove si assiste al rito ancora oggi molto frequente nelle case dei locali della preparazione della pasta tirata a mano e tagliata con la “chitarra” tipico atrezzo abruzzese.
Proseguimento per Guardiagrele. Città natale dell’orafo scultore Nicola Gallucci noto come Nicola di Guardiagrele la città è famosa sin dai tempi antichi per l’arte dell’oreficeria e dell’artigianato legato alla battitura del ferro e del rame. Il monumento più significativo della città è la Chiesa di Santa Maria Maggiore del 1100 che conserva uno stupendo portale ogivale. Al suo interno è custodito il prezioso crocifisso d’Argento Capolavoro di Nicola di Guardiagrele. Sosta golosa presso l’antica pasticceria di “Emo Lullo” che produce oltre al torrone croccante di mandorle e zucchero “Aelion” anche le famose “Sise delle Monache” una sorta di Pan di Spagna a tre farcite con una vellutata crema pasticcera.
Terminate le visite si torna in hotel per la cena e il pernottamento.

Giorno 5 – venerdì 11 giugno 2021

San Salvo / Sorgenti del fiume verde / Guardiagrele (80km) / San Salvo

Prima colazione. Giornata dedicata alla zona dell’Alto Molise con la prima visita a Trivento. Ci si avvia su una scalinata con 365 gradini per addentrarsi nel borgo antico e raggiungere la sommità da cui si gode di una visuale magnifica sulla Valle del Trigno e dei territori circostanti. Degna di nota è la Cattedrale costruita su una precedente struttura che a sua volta trova le fondamenta su un antico tempio dedicato a Diana. La stratificazione storica è ben visibile alla Cripta di San Casto. Da qui si arriverà a San Vincenzo al Volturno antichissimo complesso monastico che nell’alto medioevo era probabilmente uno tra i più importanti e influenti in Europa. Custodisce la Cripta di Epifanio, Abate del monastero tra l’824 e l’842 committente di un ciclo di affreschi rivoluzionari in merito al ruolo di Maria Madre di Dio. Gli affreschi della cripta certamente rappresentano uno dei cicli pittorici più importanti dell’alto medioevo europeo. Un’importanza però non legata unicamente all’aspetto artistico ma che trae vigore dalla capacità di riassumere in uno spazio fisico limitatissimo il complesso e articolato universo della cultura religiosa dell’epoca.
Pranzo leggero in agriturismo.
Pomeriggio dedicato alla visita di Isernia, la prima antica cittadina sannita a cadere sotto i colpi di Roma antica e della romanizzazione del territorio. Tra i numerosi monumenti della città ricordiamo la Fontana della Fraterna, dedicata a Papa Celestino V (natio del luogo) e risalente al XIV secolo, la Cattedrale, di epoca alto-medievale e costruita su un tempio del III secolo a.C..

Terminate le visite si torna in hotel per la cena e il pernottamento.

Giorno 6 – sabato 12 giugno 2021

San Salvo / Vasto (15km) / Torino (78km)

Prima colazione. Partenza per la vicina città di Vasto. Vasto porta intatti i segni e le testimonianze di un passato molto ricco e vario per influenze e dominazioni subite. La città conosce tanti periodi di floridezza e di decadenza; è stata tante volte distrutta e poi ricostruita. Tracce storiche ci parlano di questo passato così tumultuoso. La posizione geografica rende affascinante e particolare questo piccolo centro, situato su una collina che, gradatamente, scende giù verso il mare, e che si affaccia sullo splendido, cosiddetto, ‘Golfo lunato’, dove si estende la spiaggia sabbiosa di Vasto Marina.
Nel centro storico di Vasto si visita il Castello Caldoresco (1439), costruito dall’architetto senese Mariano di Jacopo per volere di Giacomo Caldora, feaudatario e signore di Vasto. Uno dei monumenti più importanti della città, il castello si trova proprio nel centro storico e volge il suo sguardo su piazza Rossetti e piazza Barbacani, dominando tutta la costa e permettendo di godere di un magnifico panorama del lungomare. Il castello nasce come fulcro centrale della struttura difensiva di Vasto e fu costruito utilizzando delle precise tecniche militari per limitare una possibile vulnerabilità delle mura. Al centro vi è un cortile in stile medioevale, bastioni a mandorla,due torri e quattro cortine murarie con un fossato e ponte levatoio.
Proseguimento delle visite all’Accademia della Ventricina* a Scerni dove è previsto un pranzo leggero.
*La ventricina è un salume insaccato tipico del territorio al confine tra Abruzzo e Molise e di diversi comuni del Teramano, sebbene con profonde differenze. L’area a cavallo tra le due regioni comprende circa 30 comuni facenti parte delle ormai soppresse comunità montane Medio e Alto Vastese e di alcuni comuni molisani della valle del Trigno. Il nome deriva dal ventre del maiale – di cui anticamente veniva utilizzato lo stomaco per l’insaccatura che conferiva allo stesso la sua tipica forma subovoidale. L’ingrediente principale è costituito da tagli nobili (magri) di carne suina per circa l’80%, e il restante da tagli grassi. La carne è rigorosamente tagliata a punta di coltello a formare cubetti irregolari di circa 3-4 cm.

Quota individuale di partecipazione

Quota individuale in camera doppia
euro 1.310,00

Supplemento singola
euro 150,00

Mance*
euro 20,00

Assicurazione annullamento (facoltativa)**
euro 85,00

Clicca qui per leggere le condizioni della polizza

* Le mance devono essere consegnate in contanti all’accompagnatore la mattina della partenza
** La quota è calcolata sul costo del pacchetto in camera doppia. In caso di pacchetto su base singola il costo è di euro 95,00

Documenti richiesti:
• Carta di identità

Pagamenti (assegno o bonifico bancario):
• 25% di caparra all’atto della richiesta di iscrizione
• Saldo 30 a giorni dalla partenza; termine in cui verranno consegnati i documenti di viaggio

Conto Corrente di riferimento per i versamenti:
CTC Srl
Banca UNICREDIT IBAN IT52Y0200801137000105171265

La quota comprende:
• Bus 30 posti (con riempimento max 15 partecipanti) in partenza da Torino per tutto l’itinerario con servizio di doppio autista il primo e l’ultimo giorno
• Sistemazione presso l’hotel Gabri Park ****
• Servizio di pensione completa con pasti come da programma e con bevande incluse
• Visite guidate con guide locali come da programma dal 1° al 6° giorno
• Ingressi come da descrizione nel programma
• Assicurazione medico bagaglio
• Accompagnatore CTC in partenza da Torino con il gruppo

La quota non comprende:
• Pasti non menzionati
• Tasse di soggiorno da pagarsi direttamente alla reception dell’hotel
• Extra di carattere personale e quanto non specificato ne “la quota comprende” 

Penali in caso di cancellazione:
• 10% dall’iscrizione a 60 giorni dalla partenza
• 30% da 59 a 46 giorni prima della partenza
• 50% da 45 a 31 giorni prima della partenza
• 75% da 30 a 15 giorni dalla data di partenza
• 100% 14 giorni prima della partenza

Richiedi la disponibilità

Accettazione "Condizioni generali di vendita" (Cliccare per visualizzare)

Letta l’informativa resa ex art. 13 del Regolamento Europeo 679/2016 per il trattamento dei miei dati personali su inseriti per ottenere informazioni sulla disponibilità

I dati personali inseriti nel form sovrastante per ottenere l’iscrizione alla newsletter da Lei richiesta saranno trattati sulla base dell’informativa resa ex art. 13 del Regolamento Europeo 679/2016.

error: Questo contenuto è protetto