Cuba

Revolutión a ritmo di salsa

————————
novembre e dicembre 2021

Durata: 12 giorni, 11 notti

Partenza da: Torino / Milano /Roma

Itinerario: Havana, Cienfuegos, Trinidad, Camaguey, Santiago de Cuba, Holguin, Santa Lucia, Santa Clara, Cayo Ensenachos

Quota base individuale: in fase di definizione

Persone per gruppo: minimo 15, massimo 25

Non sembrano bastare le parole spese su quest’isola. Tropicità all’ennesima potenza che si espande a partire dal suo popolo (mille sfumature, mille lineamenti, mille etnie), dalle facciate colorate delle case scrostate, dalle strade dissestate, dal mare troppo blu, dai ritmi che accompagnano il passo del viandante, sempre. Tropici esuberanti che hanno fatto da sfondo ad una storia che rasenta l’incredibile con ideali che hanno preso corpo nella boscaglia di una foresta nel cuore del paese e si sono espansi per diventare leggenda, letteratura, cultura, passi di danza. Sono tanti i motivi per visitare l’isola. Tutti validi. Sceglietene uno qualunque. Non resterete delusi e sarete stupefatti dalla bellezza di tutti gli altri che avevate escluso.

Per una volta dovrete dimenticare gli standard alberghieri europei. Dovrete farlo necessariamente, per poter godere appieno del Paese e del buono che ha da offrire ai suoi visitatori. E no, gli hotel decisamente non ne fanno parte. Potrebbe capitare di soggiornare in camere cieche, con abat-jour fuori uso, aria condizionata rotta e moquette improbabili. Ma Cuba è anche questo, che ci piaccia o no, e chi decide di visitarla dovrà accettarlo. Le strutture che abbiamo scelto per voi restano comunque tra le migliori prenotabili e siamo certi che sapranno incantarvi con il loro stile coloniale e senza tempo, colmo di colori e dettagli unici.

I vostri hotel:
– Havana: HOTEL NH CAPRI **** https://www.nh-hotels.com/hotel/nh-capri-la-habana?gmb
– Trinidad: BRISAS TRINIDAD DEL MAR *** https://www.memoriestrinidaddelmar.com
– Camaguey: HOTE CAT ENCANTO CAMINO DE HIERRO *** http://www.cubaism.com/it/hotels/view/hotel-camino-de-hierro-/528
– Santiago: HOTEL IMPERIAL **** https://encanto-imperial-santiago-de-cuba.hotelmix.it
– Santa Lucia: BRISAS SANTA LUCIA *** https://www.hotelbrisassantalucia.website
– Cayo Ensenachos: IBEROSTAR ENSENACHOS ***** https://www.iberostar.com/hoteles/cayo-ensenachos/iberostar-ensenachos/

Programma completo

Questa pagina non è stampabile. Per avere una copia del programma via e-mail
compila il form di richiesta informazioni oppure contattaci ai nostri recapiti.

Giorno 1

Torino (Milano o Roma) / Havana

Volo intercontinentale diretto a L’Havana, con scalo europeo. Pasti a bordo. All’arrivo trasferimento in hotel e sistemazione nelle camere riservate. Pernottamento.

Giorno 2

Havana

Prima colazione in hotel. Mattinata dedicata alla visita del centro storico dell’Havana. Si tratta del nucleo politico, economico e culturale di Cuba e delle sue piazze principali, tra cui Plaza de la Catedral dalla facciata simmetrica e dalle linee sinuose, Plaza de Armas la più antica e animata delle piazze dell’Habana Vieja, Plaza de San Francisco de Asís situata di fronte al porto dell’Avana e Plaza Vieja, dove il barocco cubano si sposa con l’art nouveau ispirata a Gaudì. Pranzo in corso di escursione.
Nel pomeriggio visita panoramica del Campidoglio, riconoscibile per la statua de “La Republica” e divenuto simbolo di Cuba ai tempi del presidente Batista. A seguire visita del Parco Centrale e del Parco della Fraternità fondato nel 1892 per commemorare i quattrocento anni dallo sbarco degli spagnoli nelle Americhe. Proseguimento con il Museo Dei “Capitanes Generalese con la Piazza della Rivoluzione. Si visiteranno i quartieri nella zona di Miramar e Jaimanitas con sosta per una visita dell’atelier del famoso artista cubano José Fuster, “Il Gaudí dei caraibi”. Prima del rientro in hotel, sosta al Mirador del Castello del Morro dal quale si potrà godere di una spettacolare vista sulla città con lo sfondo del mare. Cena e pernottamento in hotel.

Giorno 3

Havana / Cienfuegos (240 km) / Trinidad (80 km)

Prima colazione in hotel. Partenza per Cienfuegos, conosciuta come la perla del Sud, tipica città portuale caratterizzata dalla sua architettura coloniale in stile francese. Visita della Piazza Centrale con il Parque Marti che, per la sua importanza storica e per gli edifici che la circondano, è stata dichiarata Patrimonio Nazionale. Qui si trovano il Palacio del Ayuntamiento ed il Teatro Tomar Terry, un piccolo gioiello con la platea a ferro di cavallo e due ordini di palchi in legno, dove cantarono Enrico Caruso e Sarah Bernhardt. Pranzo e partenza per Trinidad.
Trinidad, conosciuta come “città museo”, è uno degli insediamenti coloniali meglio conservati di tutti i Caraibi, dall’epoca in cui il commercio dello zucchero era l’attività principale in questi luoghi. Fondata da Diego Velazquez nel 1514, è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1988 insieme alla Valle de Los Ingenios, una delle zone più prospere di Cuba e sede di antichi zuccherifici risalenti al XIX secolo. Gli edifici di Trinidad sono un susseguirsi di magnifici balconi, scalinate, portoni, fregi, coloratissime facciate. Nella Piazza Mayor troviamo il Palazzo Brunet, il Palazzo Sanchez Iznaga e la Chiesa della Santissima Trinità, bellissimi esempi di architettura del XVIII secolo. Cena e pernottamento in hotel.

Giorno 4

Trinidad / Camaguey (260 km)

Prima colazione in hotel. Mattinata ancora dedicata a Trinidad ed al suo centro storico, con sosta al Bar la Canchanchara dove si potrà degustare il cocktail reso famoso da Hemingway a base di miele, limone, aguardiente, ghiaccio e acqua. Si prosegue per la Casa del Alfarero dove, fin dalla metà del XIX secolo, le sapienti mani degli artigiani continuano a modellare vasi, utensili e soprammobili in ceramica. Pranzo in ristorante.
Proseguimento per Camaguey, conosciuta per i “tinajones”, grandi otri di terracotta di antiche tradizioni, sparsi un po’ dappertutto nella città. Fondata il 2 febbraio 1514, terza città dell’Isola per dimensioni e roccaforte cubana della Chiesa Cattolica, possiede uno dei centri storici meglio conservati di Cuba. La città “vieja”, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 2008, è caratterizzata da un labirinto di caratteristiche stradine, deliziose piazze, piazzette e chiese antiche. Tra i luoghi più importanti: la bellissima Plaza San Juan de Dios, Plaza de la Soledad, Plaza del Carmen, dove si trovano le opere in bronzo e l’atelier della famosa artista cubana Marta Jimenez, il Teatro Principal, sede del Balleto di Camaguey, ed il Parco Ignacio Agramonte, dal nome del patriota cubano che si ribellò contro il Governo degli Spagnoli nel 1868.
Cena e pernottamento in hotel.

Giorno 5

Camaguey / Virgen de Cobre (320 km) / Santiago de Cuba (320 km)

Prima colazione in hotel. Visita di Camaguey e delle sue principali piazze. Si potrebbe dire che qui tutte le vie portino a Plaza San Juan de Dios, cuore antico della città e zona che più di ogni altra ha mantenuto nel tempo l’aspetto originario del centro urbano spagnolo. Tutt’intorno un meraviglioso labirinto di strade e piccole vie colme di storici edifici in stile coloniale.
Pranzo in ristorante.
Nel pomeriggio proseguimento per il Santuario de la Virgen del Cobre. La leggenda narra che la Vergine apparve in questo luogo a 3 uomini umili del popolo (un bianco, un meticcio e un negro). Qui venne edificata dapprima una piccola cappella e poi la chiesa che sorge su un promontorio nei pressi di Santiago. Il Santuario è meta di pellegrinaggi di persone che chiedono aiuto alla Vergine e lasciano come offerta oggetti in oro e pietre preziose, stampelle e oggetti vari. Tra questi la medaglia d’oro vinta dallo scrittore nord-americano Ernest Hemingway con il premio Nobel nel 1954. Proseguimento per Santiago de Cuba e sistemazione in hotel nelle camere riservate. Cena e pernottamento.

Giorno 6

Santiago de Cuba

Prima colazione in hotel. Visita di Santiago, la seconda città di Cuba per importanza, scrigno di storia e musica, Capitale dell’Oriente, culla del Son e della Rivoluzione cubana. La visita attraverserà la Plaza de la Revolucion Antonio Maceo, il Museo 26 de Julio, il Quartiere Moncada ed il Museo de Ambiente Colonial Cubano, conosciuto come casa di Diego Velaquez. Visita alla Fortaleza de San Pedro de la Roca ed al Cimitero di Santa Efigenia. Quest’ultimo, fondato nel 1868, è sede delle tombe di celebri personaggi della storia cubana come José Martí e Carlos Manuel Céspedes. 
Pranzo in corso di escursione, cena e pernottamento in hotel.

Giorno 7

Santiago de Cuba / Holguin (150 km) / Santa Lucia (250 km)

Prima colazione in hotel. Partenza per Santa Lucia con sosta durante il percorso a Holguin. Quando Cristoforo Colombo posò gli occhi sulla costa di Holguín nel 1492, la nominò “il luogo più bello su cui si siano mai posati degli occhi umani”. La città di Holguin fu fondata nel 1523 dal conquistador spagnolo Garcia de Holguin, con nome di San Isidoro de Holguin. Visita della città e dei suoi monumenti commemorativi che si trovano disseminati nelle vivaci piazze storiche. Visita al Belvedere Mirador de Mayabe e Mirador de La Cruz
Pranzo in corso di escursione. Proseguimento per  Santa Lucia. Arrivo e sistemazione in hotel nelle camere riservate. Cena (all inclusive) e pernottamento.

Giorno 8

Santa Lucia / Santa Clara (350 km) / Cayo Ensenachos (120 km)

Prima colazione in hotel. Mattinata dedicata alla visita del Mausoleo del Che e del “treno blindato”. Santa Clara, capoluogo della Provincia di Villa Clara, fu fondata il 15 luglio 1689. Oggi è famosa per le vicende legate alla Rivoluzione ed in particolare per il ricordo del leggendario Comandante Ernesto Che Guevara, ucciso dall’esercito boliviano nel 1967, le cui spoglie e quelle di altri combattenti sono conservate nel Mausoleo che porta il suo nome. A Santa Clara il Che vinse la battaglia conosciuta come l’assalto al “treno blindato” contro l’esercito del dittatore Fulgencio Batista, che fu decisiva per la vittoria della Rivoluzione. Pranzo. Nel pomeriggio proseguimento per Cayo Ensenachos. Sistemazione in hotel nelle camere riservate. Cena e pernottamento.

Giorni 9 e 10

Cayo Ensenachos

Trattamento All Inclusive in hotelCayo Ensenachos fa parte delle “cayerias del norte”, un arcipelago formato da numerosissime isole e isolotti molti ancora intatti e disabitati. I cayos sono collegati con la terraferma da un “terrapieno”, una strada rialzata lunga 48 km, utile per raggiungere i resort più esclusivi vicino a spiagge incontaminate, di una bellezza vergine, di fronte ad una barriera corallina tra le più grandi al mondo, con un’estensione di 400 km.

Giorno 11

Cayo Ensenachos / Havana / Torino (Milano o Roma)

Prima colazione e pranzo in hotel. Partenza quindi per raggiungere l’aeroporto de L’Havana. Operazioni di imbarco sul volo di rientro in Italia, con scalo europeo. Pasti e pernottamento a bordo.
Arrivo in Italia previsto il giorno seguente.

Cuba bandiera

Richiedi la disponibilità

Accettazione "Condizioni generali di vendita" (Cliccare per visualizzare)

Letta l’informativa resa ex art. 13 del Regolamento Europeo 679/2016 per il trattamento dei miei dati personali su inseriti per ottenere informazioni sulla disponibilità

I dati personali inseriti nel form sovrastante per ottenere l’iscrizione alla newsletter da Lei richiesta saranno trattati sulla base dell’informativa resa ex art. 13 del Regolamento Europeo 679/2016.

error: Questo contenuto è protetto