Giordania

Da Jerash a Petra e Wadi Rum

————————
maggio e ottobre 2021

Durata: 6 giorni, 5 notti

Partenza da: Torino / Milano /Roma

Itinerario: Amman, Jerash, Wadi Rum, Petra

Quota base individuale: in fase di definizione

Persone per gruppo: minimo 15, massimo 25

Silenzio rumoroso. Un masticare sabbia e nelle orecchie il vento che non trova ostacoli e sfugge. Spazio dilatato che tracima dalla geografia del paesaggio fin dentro all’anima. Un espandersi orizzontale alla ricerca di una frontiera fra terra e cielo. A segnarne i confini solo catene montagnose di arenaria e tufo. Sotto i piedi borotalco. Di notte, incombenti, stellate cariche di luce. Siamo nel Wadi Rum. Poco più a ovest Petra, miracolo di vita strappato con i denti dai Nabatei al deserto. Templi, teatri, cimiteri, abitazioni. Anfratti in cui popoli hanno mercanteggiato, vissuto, amato. A nord l’antica Jerash, città romana di epoca pre-cristiana.

I vostri hotel:

– Amman: Sadeen Hotel **** http://sadeenhotel.com/

– Petra: OLD VILLAGE RESORT https://www.oldvillageresort.com/

– Wadi Rum: Arena Desert Camp (con bagni privati)

Il bel 4* della capitale diventa un affascinante campo tendato nel deserto del Wadi Rum, dotato di ogni confort, fino al botique hotel alle porte del regno dei Nabatei. Tre modi di soggiornare, tre punti di vista, tre stili di vita.

Programma completo

Questa pagina non è stampabile. Per avere una copia del programma via e-mail
compila il form di richiesta informazioni oppure contattaci ai nostri recapiti.

Giorno 1

Torino (Milano o Roma) / Amman

Volo dall’Italia con scalo europeo diretto a Amman.
All’arrivo nella capitale giordana incontro con la guida e breve tour panoramico che includerà la Cittadella da cui si gode una vista a 360° della città con numerosi resti romani, bizantini e del primo periodo islamico.
Al termine delle visite trasferimento in hotel. Cena e pernottamento.

Giorno 2

Amman / Jerash / Ajloun / Amman

Prima colazione. Si parte stamane verso nord per la visita di Jerash, considerata la Pompei del Medio Oriente, seconda per fama soltanto a Petra. Jerash è la città romana del IV-III a.C. meglio conservata al mondo; si entra dalla Porta Meridionale della città detta “Porta di Filadelfia”(Amman), uno dei quattro ingressi che si aprivano nella città muraria del I secolo d.C. Da qui si accede all’area monumentale: la Piazza Ovale, straordinaria costruzione lunga 90mt. e larga 80mt; il Tempio di Zeus e il Teatro Meridionale, gioiello di acustica dai cui spalti si gode una splendida vista sull’intero sito. Si raggiungerà l’area in cui sono state riportate alla luce alcune chiese di epoca bizantina: San Giovanni e San Giorgio, costruite tra il 529 e 533 e la chiesa dei Ss. Cosma e Damiano, eretta nel 533. Si procede con la visita della Cattedrale, quindi il Tempio di Artemide con le raffinate colonne corinzie, il Teatro Nord anticamente impiegato per audizioni di musica e poesia e il Cardo Maximus, larga strada porticata, con 250 colonne in stile corinzio.
Pranzo presso ristorante localeNel pomeriggio è prevista la visita di Ajlun, con il  Castello Qala’at. Si tratta di un elegante esempio di architettura militare araba medievale con il ponte levatoio e le scale a chiocciola. Fu costruito da un generale del Saladino nel 1184 d.C ai fini di controllo delle rotte commerciali.
Rientro in Amman. Cena e pernottamento.

Giorno 3

Amman – Madaba / Shobak / Wadi Musa – Petra

Prima colazione in hotel e partenza lungo l’Antica strada dei Re vecchia di 5.000 anni per raggiungere Madaba, la “Città dei Mosaici“.
Le opere sono famose per la raffinatezza grafica e le allitterazioni simboliche. Si distingue per il grande pregio “la Mappa della Terra Santa” scoperta nel 1897 e conservata nella Chiesa di San Giorgio. Questo mosaico risalente al 560 e’ un eccezionale documento di geografia biblica che riproduce oltre 150 località scritte in Greco e in diverso colore in base alle caratteristiche del luogo.
Da Madaba si prosegue per arrivare a visitare il Castello di Shobak, un imponente edificio fortificato che misura 175 metri per 90, arroccato su una collina in posizione dominante. Considerato uno dei luoghi più interessanti della Giordania dal punto di vista storico, il Castello è stato occupato ininterrottamente dal XII al XX secolo. Della struttura originale rimangono ancora tracce del muro perimetrale esterno, nonché alcune torri di avvistamento alcune delle quali sono decorate con iscrizioni in calligrafia araba.
Pranzo in ristorante locale. Continuiamo il nostro percorso per raggiungere Wadi Musa, la cittadina che accoglie l’icona della Giordania: Petra. Sistemazione in hotel e cena. Pernottamento.

Questa sera ci sarà la possibilità di una speciale visita notturna nel sito di Petra (biglietto non incluso in quota / 20-25€ circa a persona da pagare in loco). La passeggiata si articola lungo un percorso illuminato da candele. Si arriva attraverso il Siq fino alla piazza antistante il Tesoro. Qui ci si accomoderà su stuoie e verrà servito del tè mentre si inscenerà un piccolo spettacolo musicale.

Giorno 4

Petra

Prima colazione in hotel. Intera giornata dedicata alla visita di Petra. Città del popolo Nabateo interamente scavata nella roccia e dalle fantastiche cromature rupestri. Unica al Mondo per la sua bellezza e per le vestigia di varie epoche, offre tantissimo da esplorare: tombe monumentali, scalinate, palazzi, templi, graffiti… e tantissimo altro. Si entra a piedi dall’unico ingresso principale e si visitano immediatamente la Tomba del Triclinium e la Diga Nabatea. Si procede lungo il famoso Siq: spettacolare gola stretta tra due ripide pareti d’arenaria multicolore. Questo era di fatto l’antico ingresso alla città di Petra che conduce dritto di fronte al Tesoro. La città caduta nell’oblio, fu riportata alla luce dallo svizzero Burkhardt nel 1812.
Pranzo in ristorante all’interno del sito. Nel pomeriggio le visite proseguiranno con il famoso “Al-Khaznah”, il Monumento del Faraone, noto per un’antica tradizione secondo la quale un faraone vi avrebbe nascosto un tesoro, poi verso il Siq esterno, la via delle Facciate si procede verso il Teatro, interamente scavato nella roccia, ed eretto al posto di un cimitero. Entriamo nell’area nota come Al-Khubthah dove si staglia un meraviglioso insieme di edifici dalla facciata scolpita: le Tombe Reali, la Tomba dell’Urna, la Tomba della Seta e la Tomba Corinzia. Seguono poi Il Ninfeo, il Cardo, il Grande Tempio e il Tempio della Fanciulla.

Rientro in hotel, cena e pernottamento.

Giorno 5

Petra / La Piccola Petra / Jeep safari nel Wadi Rum / Wadi Rum (campo tendato)

Prima colazione in hotel. Si lascerà oggi il sito di Petra per raggiungerne uno omonimo, ma più piccolo: “Al-Bayda”, la Piccola Petra. Le rovine di questo antico villaggio risalgono a circa 9000 anni fa e sono, assieme a Gerico, uno dei siti archeologici più antichi nel Medio Oriente. Gli scavi hanno rivelato l’esistenza di sei diversi livelli di abitazioni neolitiche e di un livello sottostante riferibile al Mesolitico. Al di fuori del centro urbano è stata trovata la necropoli con le tombe rupestri dei Nabatei. Le carovane provenienti dalle spiagge dell’Hadramauth, nel sud dell’Arabia, arrivavano a Petra dopo un viaggio di 2000 chilometri e della durata di oltre due mesi. Le carovane alzavano le tende in una ampia valle tra altopiani coltivati e circondata da alte pareti che garantivano protezione dal vento. Questa zona si chiamava Siq Al Barid.
Pranzo in ristorante. Si proseguirà quindi verso il Wadi Rum. E’ il più esteso e stupefacente deserto della Giordania. Le sfumature delle sue sabbie e dei suoi picchi rocciosi che si ergono in mezzo al nulla sono realmente spettacolari. Mille sfumature e consistenze si propongono contro un cielo terso dai colori anch’essi cangianti. Arrivo al campo tendato e sistemazione nelle tende riservate.
Esplorazione del deserto Giordano al tramonto in Jeep 4×4, visitandone i luoghi e gli spazi più suggestivi: il Villaggio di Rum, le fonti di Lawrence d’Arabia, le iscrizioni rupestri, e quant’altro questo magnifico deserto nasconde.
Rientro al campo tendato per la cena ed il pernottamento.

Giorno 6

Wadi Rum / Amman / Torino (Milano o Roma)

Prima colazione al campo. Partenza per rientrare verso Amman. Pranzo in corso di trasferimento. Arrivo in aeroporto in tempo utile per le operazioni di imbarco sul volo di linea per il rientro in Italia.

Giordania Wadi Rum deserto jeep safari

Richiedi la disponibilità

Accettazione "Condizioni generali di vendita" (Cliccare per visualizzare)

Letta l’informativa resa ex art. 13 del Regolamento Europeo 679/2016 per il trattamento dei miei dati personali su inseriti per ottenere informazioni sulla disponibilità

I dati personali inseriti nel form sovrastante per ottenere l’iscrizione alla newsletter da Lei richiesta saranno trattati sulla base dell’informativa resa ex art. 13 del Regolamento Europeo 679/2016.

error: Questo contenuto è protetto